Google Translate, traduzioni ancora più accurate grazie alle reti neurali

Google ha annunciato che ha ampiamente migliorato Google Translate per otto linguaggi diversi grazie all'uso di algoritmi di "neural machine translation". 

Le novità sono disponibili, oltre che in inglese, su 8 delle 103 lingue supportate dal servizio: francese, tedesco, spagnolo, portoghese, cinese, giapponese, coreano e turco, ovvero per il 35% delle traduzioni effettuate sul servizio.

Google Translate può prendere come riferimento frasi intere, e non singole o poche parole, grazie alle reti neurali, in modo da per effettuare una traduzione corretta. Si riducono così gli errori effettuati dal 55 all'85%: "Viene migliorato di più oggi con questa singola novità che negli ultimi 10 anni messi insieme", ha commentato entusiasticamente Barak Turovsky, responsabile prodotto per Google Translate.

Non è una novità che Google stia puntando per il suo futuro sull'intelligenza artificiale e sul machine learning, ovvero tecnologie che consentono non solo l'esecuzione di operazioni ma anche il loro apprendimento per eseguire compiti supplementari senza che questi vengano esplicitamente richiesti.

 

 


CONDIVIDI:        
« Notizia successiva

Il Big Data è la prossima miniera d'oro

Notizia precedente »

Presentato a Milano il Piano Nazionale Industria 4.0

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per ricevere i nostri aggiornamenti.

Lingua