Rolls-Royce progetta navi con telecomando e senza capitano ed equipaggio a bordo

Oggi, la Rolls Royce presenta i primi modelli tridimensionali di una nave cargo robotizzata.

Oggi, la Rolls Royce presenta i primi modelli tridimensionali di una nave cargo robotizzata che, stando ai suoi ricercatori, consentirebbe di minimizzare l’inquinamento derivante dal trasporto mercantile e nel contempo di abbattere i massicci costi legati a questo tipo di trasporto. Nello specifico, il cargo-drone RR è una nave priva di ponte, dal momento che non sono più necessari alloggi e servizi per l’equipaggio. In questo modo, le navi robot risulterebbero più leggere, consumerebbero all’incirca il 15% in meno di carburante e permetterebbero di aumentare il carico trasportato.

Siamo ancora nelle fasi preliminari, naturalmente. Prima che un mostro tecnologico del genere possa essere varato è prima necessario sviluppare un sistema di controllo da remoto, una rete di sensori d’avanguardia che consenta un’obbiettiva sicurezza e, soprattutto, è necessario affrontare i sindacati di categoria, che per forza di cose sono già sul piede di guerra.

Il dibattito su questo fronte è già acceso: da un lato c’è chi sostiene che il contributo dell’equipaggio sia indispensabile, dall’altro chi invece afferma che gran parte degli incidenti siano dovuti proprio a un errore umano. Ad ogni modo, comunque si risolva il dibattito, difficilmente vedremo navi robot al largo prima di altri 10 anni.

 


CONDIVIDI:        
« Notizia successiva

Maggiore produttività grazie all’industria 4.0

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per ricevere i nostri aggiornamenti.

Lingua