Esiste un’integrazione equa tra le tecnologie 4.0, le esigenze umane, sociali e ambientali?

La risposta è l’Industria 5.0.

 

Scopri quello che c’è da sapere per preparare la tua PMI per entrare nell’era dell’Industria Collaborativa con T4SM.

Industria 5.0 – uno sguardo verso il futuro della collaborazione tra uomo e macchina

La Commissione Europea ha definito il nuovo Piano Nazionale di transizione come il “completamento umano-centrico” della fase 4.0. Rispetto alla precedente rivoluzione industriale, il 5.0 è da intendersi più come una rivoluzione sociale e naturale in cui le due componenti, digitale e ambientale, coesistono in perfetto equilibrio. Di conseguenza il nuovo paradigma su cui si basa l’Industria 5.0 è composto da tre pilastri portanti

  • Umano-centrismo
  • Sostenibilità
  • Resilienza
  

Per le aziende italiane che hanno già intrapreso il percorso della digitalizzazione del processo produttivo in ottica 4.0 sono avvantaggiate in quanto possiedono alcune delle tecnologie che sono indispensabili per poter accedere al passo successivo, cioè al 5.0. Nello specifico, le tecnologie necessarie per l’industria umano-centrica sono

  • Strumentazioni collaborative con l’uomo
  • Soft robotics e materiali intelligenti
  • Digital twins e software di simulazione
  • Soluzioni per la gestione dei Big Data
  • Intelligenza Artificiale
  • Tecnologie per l’efficienza energetica con particolare focus sulle energie rinnovabili, sullo stoccaggio e l’autonomia energetica

Tali attività dovranno dimostrare dei risultati concreti in termini di efficienza energetica o sul risparmio di energia.

PDF scaricabili

 Di seguito i PDF relativi al nuovo Piano Industria 5.0

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su altri articoli ed eventi

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per ricevere i nostri aggiornamenti.

Leggi l'informativa sulla privacy.

Lingua