Aumento al 50% dell’aliquota del credito di imposta per investimenti in beni immateriali 4.0 effettuati nel 2022!

Interconnessione tardiva

Con il Decreto aiuti approvato il 2 maggio 2022 dal Consiglio dei Ministri, il Governo interviene in maniera piuttosto marcata su due agevolazioni previste dal piano Transizione 4.0: il credito di imposta per investimenti in beni immateriali 4.0 e il Credito d’imposta formazione 4.0.

Le attuali aliquote del credito di imposta per investimenti in beni immateriali 4.0 (cioè i software presenti nell’allegato B) prevedono nel 2022, così come nel 2021, un’aliquota al 20%, per il 2023 una proroga ancora al 20%, mentre l’aliquota passerà al 15% per il 2024 e al 10% per il 2025.

Il Decreto aiuti interviene sull’aliquota in vigore quest’anno, quella al 20%, alzandola al 50%: un aumento di due volte e mezzo che porta questo incentivo a superare l’aliquota prevista per i beni materiali, attualmente fissata al 40%.

La disposizione si applica agli investimenti effettuati a decorrere dal 1° gennaio 2022 e fino al 31 dicembre 2022, ovvero entro il 30 giugno 2023, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2022 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20 per cento del costo di acquisizione. DI fatto quindi si tratta di un intervento retroattivo che consentirà anche a chi ha acquistato software 4.0 nei primi mesi dell’anno di godere di questa super-aliquota.

→ Scopri il nostro pacchetto industria 4.0 per interconnettere i tuoi macchinari e godere di maggiori aliquote fiscali

Contattaci per richiedere una demo gratuita e scoprire tutte le applicazioni possibili sul tuo impianto

Leggi l'articolo

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sui nostri eventi e sulle news.


CONDIVIDI:      
« Notizia successiva

Data analysis e manutenzione predittiva ottimizzano l’azienda

Notizia precedente »

Transizione 4.0: proroga dei termini di consegna dei beni strumentali

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per ricevere i nostri aggiornamenti.

Leggi l'informativa sulla privacy.

Lingua